I conti non tornano

A Palermo ci sono stati degli scontri tra studenti manifestanti e polizia. Una scena m’ha colpito: gli studenti, armati di caschi, scudi e qualche bastone, caricavano, sì erano proprio loro a caricare, la polizia: compatti come una squadra di rugby, avanzavano e i poliziotti, non proprio compatti, semmai in ordine quasi sparso, erano costretti a indietreggiare. La potenza di fuoco era la stessa (manganelli/bastoni, scudi e caschi) e gli studenti erano di più.

Insomma, le forze dell’ordine erano in palese difficoltà. Quella stessa difficoltà che avevo notato durante gli scontri della settimana scorsa nel centro di Roma – per non parlare delle “baruffe” agli stadi di calcio.

Poliziotti, carabinieri e guarda di finanza non dicono che le prendono regolarmente – ma poco ci manca. Epperò, non riescono a dominare la piazza. Non prevalgono in termini numerici. Non sembrano più preparati dei loro avversari. E non dispongono di una potenza di fuoco soverchiante. Anzi, da quest’ultimo punto di vista, lottano sullo stesso piano con i manifestanti, che vanno in strada sempre più protetti.

Che fare? Migliorare l’addestramento, sicuramente, necessariamente: ma questo vale nel medio-lungo periodo. Nel breve? Dotare le forze dell’ordine di ulteriori strumenti. Quali? Non dico concedere loro l’autorizzazione a sparare: è una sciocchezza sesquipedale, che solo qualche matto di destra e il povero Cossiga ultima maniera poteva ipotizzare. Ma usare più spesso gli idranti: acqua fredda di inverno non penso sia salutare.  Oppure:  ripristinare le cariche a cavallo – ove possibile. Un cavallo che avanza correndo non è proprio rassicurante, soprattutto se ci si trova sulla sua traiettoria.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: