Ai ferri corti

Feltri come Montanelli. Nel senso che: appena si osa criticare (bonariamente, come ha fatto Feltri) Silvio Berlusconi, i giornalisti sostenitori del premier si incazzano. E sparano bordate (non bonarie) nei confronti del critico.

E’ quello che sta accadendo tra Sallusti (e Il Giornale) e Vittorio Feltri. Strano che quest’ultimo rimanga sorpreso: è il metodo che lui ha applicato.  Da sempre: partendo da Montanelli, cui all’epoca della rottura tra Indro e il Cavaliere non risparmio le critiche, a Biagi fino ai giorni nostri con Boffo.

Per ora al Giornale si sono limitati alle critiche, sostenendo come Feltri stia tradendo Berlusconi, avendogli rivolte delle critiche, ed abbia come obiettivo appoggiare Fini e Di Pietro. Volo pindarico all’ennesima potenza, non c’è dubbio. E penso che, oltre alle critiche, Sallusti e i suoi non possano andare, a meno che anche Feltri non abbia qualche scheletro nell’armadio.

Detto questo, la guerra è appena iniziata. Ci sarà da divertirsi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: