80/81

Il doppio album di Pat Metheny, 80/81, è fenomenale.

Gioello tra i gioelli il brano di 20 minuti, Two folk songs. Capolavoro assoluto: se Bob Dylan fosse stato capace di suonare jazz, non avrebbe potuto fare di meglio.

Jack De Johnette alla batteria è una garanzia assoluta: di ritmo, potenza, armonia,varietà. Haden si dimostra quel grande compositore e bassista che è, con un assolo finale assolutamente rap/funky/soul, essendo lui un purista di assoluto livello. Il povero Michael Brecker si conferma uno dei più validi sassofonisti post-coltraniani con un sapore sandersiano.  E Pat Metheny… beh, è Pat Metheny: stupisce sempre.  Come compositore, solista e, in questo, caso come accompagnatore.

Godetevela.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: