La questione immorale

Come febbre malarica, al risorgere di casi di corruzione rispunta la famosa intervista di Berlinguer sulla questione morale. Oggi più che mai di in-attualità peché il segretario del PCI la rilasciò a Scalfari su Repubblica proprio trent’anni fa. Ed è l’ex direttore di Repubblica a riprenderla oggi per commentare gli illeciti che stanno coinvolgendo il PD.

Editoriale interessante, perché, rileggendo le affermazioni di Berlinguer, scopriamo quanto fosse parziale, tardiva ed ipocrita la posizione del segretario del PCI. Eccone alcuni stralci: “La questione morale non si esaurisce nel fatto che, essendoci dei ladri, dei corrotti, dei concussori in alte sfere della politica e dell’amministrazione, bisogna scovarli, denunciarli e metterli in galera. La questione morale nell’Italia di oggi fa tutt’uno con l’occupazione dello Stato da parte dei partiti governativi e delle loro correnti, fa tutt’uno con la guerra per bande e con i metodi di governo di costoro”.

E ancora:  “I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le istituzioni a partire dal governo. Hanno occupato gli enti locali, gli enti di previdenza, le banche, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai, alcuni grandi giornali. Oggi c’è il pericolo che il maggior quotidiano italiano, il Corriere della Sera, cada in mano di questo o quel partito. Tutto è lottizzato e spartito. Tutte le operazioni che le diverse istituzioni sono chiamate a compiere sono viste prevalentemente in funzione dell’interesse di partito e di corrente e del clan cui si deve la carica. Un credito bancario viene concesso se procura vantaggi di clientela, un’autorizzazione viene data, un appalto viene aggiudicato, una cattedra viene assegnata, un’attrezzatura di laboratorio viene finanziata, se i beneficiari fanno atto di fedeltà al partito che procura quei vantaggi. La situazione è drammatica”

Esposizione chiara. Esposizione condivisibile. Ma parziale e ipocrita. Perché il PCI, insieme ad altri partiti, aveva occupato, stava occupando e avrebbe occupato anche negli anni seguenti l’intervista lo Stato, l’economia (le cooperative rosse), l’editoria (Einaudi e Feltrinelli), l’università  e la televisione (Rai 3). Non è bassa polemica da giornalaccio di destra. E’ la realtà dei fatti. Per non parlare di un altro aspetto: fino a qualche anno prima Berlinguer vedeva nell’alleanza con la DC di Moro la soluzione per far uscire il nostro dalla crisi che lo attanagliava. Compromesso storico con quel partito da sempre accusato dal PCI di essersi “intascato” il nostro Stato.

Non basta. L’esposizione di Berlinguer è anche tardiva. Queste stesse considerazioni vennero svolte decenni prima dell’intervista da parte della destra italiana. E non intendo tanto e solo quella fascista o ex fascista o post fascista, quanto quella liberale . E penso, tra i tantissimi, a Panfilo Gentile o a Giuseppe Maranini, insigne costituzionalista e inventore del termine partitocrazia. Differentemente dal PCI, la destra liberale non si limitava a criticare il sistema, ma proponeva anche le soluzioni per evitare la deriva denunciata dal Berlinguer: soluzioni che prevedevano, e sintetizzo brutalmente, un passo indietro dei partiti e, in generale, dello Stato dall’economia (le polemiche di Montanelli contro l’Eni di Mattei) e dalle stesse istituzioni (la repubblica presidenziale indicata da Maranini). Tutto questo mancava nell’analisi di Berlinguer, che non poteva delineare una soluzione che limitasse i poteri dei partiti. Non era nell’orizzonte culturale del PCI la riduzione dello statalismo nell’economia e dei partiti nelle istituzioni: farlo sarebbe stato un suicidio.E poi il coraggio se uno non ce l’ha, non se lo può dare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: