Al mare

Famiglia al gran completo al Lido di Maccarese.

Il padre, bermuda e canottiera nera, tatuaggio a forma di ragnatela sul gomito, capelli impomatati, ha una faccia patibolare, da criminale secondo i canoni lombrosiani,  con un’espressione schifata, di odio contro il mondo: tipica di chi s’è svegliato e non si voleva svegliare, di chi si trova a fare e non voleva fare un cazzo, di chi vorrebbe a mandare a fanculo il mondo e si trova a dover assecondare la moglie e i parenti e i pupi. La moglie, tarchiata, bionda ma con vistosa ricrescita nero pece, ancheggia i grossi fianchi, atteggiandosi a filiforme regina egiziana e con volto che vuole essere regale ma che, data la sua congenita cafonaggine, diventa ridicolo, e lampeggia odio dagli occhi – odio nei confronti del marito che la sopporta sdegnosamente, odio verso i genitori rompicoglioni, odio versi i pupi rumorosi, odio verso il sassolino che s’è inserito tra il lardoso piede e l’infradito.

E poi i genitori, di lei, vista la somiglianza fisica. Indossando una maglietta di tre taglie più piccola per mettere in evidenza addominali scolpiti forse trent’anni fa, ora invece mutati in rotoli di grasso, più che giustificati considerata l’età, il nonno tiene in braccio un pupo come se fosse il bambin gesù in processione, lo guarda ammirato, e con la mano libera si alliscia la criniera, folta davanti perché deve nascondere le calvizie sulla nuca, e che ha un colore marrone rossiccio, oggettivamente innaturale come denota la ricrescita bianca alle tempie. La nonna tiene la mano dell’altro pupo e chiacchiera chiacchiera chiacchiera con il suo vocione, ride e si lamenta, si lamenta e ride: del genero che non ne combina una, della figlia che fa la madre non sapendola fare, del marito che non sa reggere il nipote e rischia di farlo cadere, dei maledetti sassolini che si infilano tra i piedi e gli infradito; nonna che non tace, che non conosce il silenzio, forse pensando che il rumore della sua voce sia un segno di vitalità, di giovinezza, dal momento che gli interventi estetici, cui si è sottoposta e che sono sotto gli occhi di tutti, pelle tirata contro-natura e labbra gonfie contro-natura, nulla sono serviti ad allontanare la vecchiaia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: