Il ragazzo di bottega

Della Valle si rifiuta di interloquire con l’ex ministro Bondi, definendolo “ragazzo di bottega”: lui, Della Valle, parla solo con il principale, cioé Berlusconi.

Usare in questo modo la qualifica “ragazzo di bottega” è offensivo… per i ragazzi di bottega, ovviamente, paragonati a Bondi. Scherzi a parte, si tratta di una caduta di stile, una espressione di arroganza da parte di Della Valle: caro Bondi, tu non conti un cazzo, sei una pulce, con te non vale la pena discutere. Povero Bondi:  si stava mostrando educato. No: non si fa così. E’ maleducazione.

Una Anche perché Della Valle si stava comportando bene, stava dando spiegazioni decenti: contro la Fiat, a favore degli operai. Cose populiste ma condivisibili.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: