Matteo Renzi/2

Forse sono stato troppo ingeneroso verso il sindaco di Firenze nel mio precedente post. L’avevo criticato di essere ancora generico nelle sue proposte politiche. Detto fatto. Oggi Renzi tira fuori le sue 100 idee per cambiare l’Italia. Le sto leggendo. Alcune sono convidisibilissime. Ad esempio: l’abolizione dei contributi alla stampa di partito (c’è internet); la riduzione delle missioni italiane all’estero; la chiusura del CNEL; parte dei canali Rai  (quelli non di valenza pubblica) finanziati solo dalla pubblicità e poi privatizzati; privatizzazioni (anche delle municipalizzate); patrimoniale; razionalizzazione degli ordini (anche se rimane un po’ vago); sistema contributivo pensionistico; nuovo fisco (anche se rimane un po’ vago). E ancora: sanità, giustizia (lavorare di più…), ambiente, immigrazione (d’accordissimo sullo jus soli).

Non è tutto oro quello che luccica. L’impressione generale è che manchi qualche stima economica. Il voto ai sedicenni è una stronzata, l’abolizione del valore legale del titolo di studio (vecchia proposta di Einaudi) non mi convince se generalizzata, con l’ebook per tutti siamo nel regno dell’inutilmente utopico. Mi fermo qua.

L’aspetto importante è con questa mega-listona Renzi s’è messo in gioco. Non tutto sarà perfetto, non tutto sarà dettagliatissimo, non tutto sarà fattibile, ma è un bell’inizio per confrontarsi, discutere e mettersi in discussione su proposte concrete.

Bravo Renzi, che ha dimostrato di essere, come dicono gli anglosassoni, one of another kind.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: