Repubblica presidenziale

Vada come vada, finisca come finisca, inizi come inizi, una cosa è certa: attualmente, di fatto, l’Italia è una repubblica presidenziale. Nel pieno della crisi, nel pieno del marasma economico-finanziario che s’è creato, nel pieno dell’incapacità del governo ad agire, le istituzioni parlamentari sono scomparse, sostituite in tutto e per tutto da Napolitano.

Il presidente della Repubblica ha fatto tutto lui – o quasi. Ha determinato le decisioni politico-economiche; ha rappresentanto il governo – e sottolineo governo – del Paese di fronte all’Europa; ha imposto l’iter parlamentare che ha portato all’emendamento della legge di stabilità; ha costretto Berlusconi – pur non sfiduciato formalmente dalle Camere – ad accelerare la sua uscita di scena; ha voluto o sta volendo – “fortissimamente volli” – Monti come nuovo capo del governo; ha fatto sapere che i tentennamenti dei vari partiti di fronte al nuovo senatore a vita non sono di suo gradimento. Una serie di decisioni, azioni e prese di posizionie che esulano nella loro totalità (o quasi – escludiamo la nomina del capo del governo) dai compiti che la Costituzione (quella scritta) attribuisce al Capo della Stato.

A memoria d’uomo, nella storia del nostro Paese, non s’era mai visto un Presidente della Repubblica che fungesse contemporaneamente da capo del governo, ministro degli Esteri e ministro dell’Economia, muovendosi in maniera così palese al di fuori dai dettami della Costituzione (quella scritta). Ma, come spiegava Carl Schmitt (e semplifico fino alla brutalità), lo stato d’eccezione giustifica i comportamenti extra-ordinari: lo stato d’eccezione, e non più la Costituzione (scritta), diventa la nuova fonte di legittimità del potere che Napolitano sta esprimendo in questi giorni.

Forse, è veramente la fine di un’epoca.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: