La manovra/2

Prime impressioni. Una manovra di destra. Destra storica, quella di Sella, Minghetti etc. Quella che non guardava in faccia nessuno, che imponeva sacrifici a tutti, che non era proprio equa, ma di fronte all’emergenza era difficile essere equi. Tasse e tagli. Forse troppo tasse e pochi tagli. A me l’Iva non piace, è depressiva, blocca i consumi.

Giusta perché necessaria la rif0rma delle pensioni. Giusto l’aumento addizionale regionale dell’IRPEF. Giusta la defiscalizzazione dell’IRAP per le aziende che investono (anche se alquanto aleatorio il concetto di azienda che re-investe i propri utili). Giusti i bolli sulle rendite finanziarie e i capitali scudati. Giuste le tasse sui beni di lusso (barche, megamacchine etc).

Male la mancata indicizzazione all’inflazione di gran parte delle pensioni – se l’inflazione fosse bassa avrebbe un senso… non adesso con l’attuale impennata dei prezzi. Male l’Iva. Male l’IMU sulla prima casa.

Vedremo adesso l’iter parlamentare: se e cosa e come cambierà la manovra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: