Il passato non muore mai

Non so che dire. Berlusconi si ripresenta in politica. Il PDL toglie l’appoggio a Monti. Il governo va in crisi. E lo spread torna a salire.

Berlusconi si gioca il tutto per tutto. Non capendo o strafregandosene che, così facendo, avvicina i centristi alla coppia PD-SEL. Se Casini, Montezemolo e dintorni avessero mai nutrito dei dubbi sull’allearsi o meno con Alfano, adesso con Berlusconi in campo  non perderebbero un momento ad appoggiare Bersani. Che poi questo centro-sinistra spurio possa governare è un altro paio di maniche.

A parte queste considerazioni, non bisogna sottostimare Berlusconi e la sua forza nel condurre le campagne elettorali. Né tantomeno sopravvalutare l’intelletto e la memoria degli italiani. I quali sono facili all’illusione (così come alle delusioni): potrebbero farsi abbindolare nuovamente. Non la stragrande maggioranza ma un discreto un numero, sì. Anche perché va considerata la loro idiosincrasia (non del tutto ingiustificata) a votare per una sinistra statocentrica. Penso quindi che il PDL possa arrivare al 20%. Non è tanto, ma è giù qualcosa per rendere più difficile la gestione del Parlamento.

Intanto, Grillo gongola.

Advertisements

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: