Fascio perpetuo /2

Anche Vittorio Feltri, nell’editoriale di oggi su Il Giornale, prende le difese del Berlusconi che riabilita il fascismo. Nell’elencare i vari meriti di Mussolini cita la politica culturale con la fondazione dell’Istituto Treccani, di cui fu presidente Giovanni Gentile. Feltri ricorda al lettore che Gentile fu ucciso dai rossi una volta finita la guerra. Peccato che il filosofo fu assassinato  dai partigiani nel 1944, un anno prima dalla fine del conflitto. Qui non si vuole contestare la legittimità dell’atto partigiano. Si vuole notare che posticiparlo a dopo la fine del conflitto, quando non erano (teoricamente) più necessarie azioni criminali contro il nemico che oramai era stato sconfitto, significa mettere in cattivissima luce i comunisti. Vedete, sembra dire Feltri, i rossi se la presero con persone benemerite, inermi e che non erano più una minaccia per nessuno. Lungi da me qualsiasi difesa dei comunisti. Ma almeno attacchiamoli con cognizione di causa (storica).

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: