Fascio perpetuo

Ieri Brunetta, in difesa del suo capo e delle affermazioni banali sul fascismo, ha spiegato che “si tratta di frasi di senso comune”. Ecco: ennesimo esempio di come il senso comune non abbia nulla a che fare con il buon senso. E’ vero che Brunetta ha fatto riferimento agli studi di Renzo De Felice per supportare la bontà delle dichiarazioni di Berlusconi. A parte il fatto che sfido chiunque citi De Felice a trovarmi nelle pagine della biografia mussoliniana parole che difendono l’operato del dittatore. – forse qualcosa sul ruolo della Repubblica di Salò intesa come strumento di difesa, nei limiti del possibile, dall’invasione nazista: ed è forse. la parte più debole della riflessione defeliciana. A parte tutto questo, la questione non è contestare o meno le realizzazioni del fascismo in campo sociale, economico, assistenziale, urbanistico, culturale e via dicendo: ci sono state ed è inutile negarlo, così come è inutile negare il consenso che il regime fascista riscosse per svariati anni. La questione è un’altra: queste realizzazioni e questo consenso sono valsi il gioco della candela, ossia, repressione, morti politiche, niente libertà e poi il disastro della guerra?

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: