Fine meccanica /1

Arrestato il numero uno di Finmeccanica, Giuseppe Orsi. L’accusa: corruzione internazionale. A me questo tipo di accusa mi pare un po’ peregrina. La faccio breve, perché i concetti li ho già espressi in un precedente post, dedicato al caso Saipem. Perché interviene la magistratura italiana e non quella indiana, dove s’è svolta il reato? E poi: per realizzare affari in Paesi in via di sviluppo, che non hanno le leggi e le regole dell’Occidente, dove la corruzione non è l’eccezione ma la regola, dove tutti fanno così, perché Finmeccanica avrebbe dovuto agire diversamente? Perché si sarebbe dovuta comportare in maniera onesta, correndo il rischio di perdere lucrosi affari, per lei e i suoi azionisti, tra cui lo Stato e, quindi, anche noi? Sarebbe bello agire secondo i crismi della legalità occidentale. Fino a quando ciò non sarà possibile, bisogna arrangiarsi. Pena l’insignificanza o la morte economica. Risultati cui conducono, volenti o nolenti, queste inchieste della magistratura. Forse sarebbe ora di rivedere il reato di corruzione internazionale. Forse.

Advertisements

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: