Notturno romano /8

“Mortacci tua, li tuaaaaaaaaa”. Rivolto ad un’auto, una persona con valigetta  strilla incazzato. Le sue urla si perdono nel traffico romano. Ultima serata d’estate. Me la godo in motorino.

Torme di vigili, sparpagliati a caso per le strade della città, presidiano la viabilità. Siamo tutti un po’ meno tranquilli.

Due tassisti litigano tra di loro: volano insulti su madri, padri, figli, figlie e nipotame. Un turista cinese, sceso da uno dei taxi, prova a fare da paciere, muovendo le mani in alto per invitare i due tassisti a calrmarsi. Inutilmente. La lite continua. I due non si muovono, bloccano la strada, si forma una fila di auto, parte il concerto di clacson. E volano altri insulti.

Semaroforo rosso vicino al Colosseo. Io e i vari automobilisti, fermi in attesa del verde, non possiamo non guardare il monumento illuminato. Abbiamo un’espressione totalmente ebete: come se ammirassimo per la prima volta il Colosseo.  Mi affianca un motorino con due ragazzi sopra. Su uno dei lati c’è un adesivo: “Ridateci il winner taco”. Anche i due ragazzi fissano meravigliati il monumento. Il primo commenta: “Ammazza  come gliel’ammollavano i romani”. L’amico chiosa: “Gli antichi romani”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: