Il caro estinto

Tra le tante cose, il caso Priebke ha dimostrato ancora una volta un problema che ha la città di Roma: il prefetto. Un prefetto che ordina un funerale nella città di Albano (e perché non Roma?), ci manda le forze dell’ordine a presidiarlo e poi, di fronte alle proteste con annesso e probabile corteo neonazista, è costretto a fare marcia indietro e a sospendere il tutto. Calando le braghe di fronte a proteste, per quanto legittime (e non so quanto sia legittimo protestare contro un funerale, contro un morto). Lo Stato, nella persona del prefetto, non riesce a farsi rispettare. Non solo: non riesce neanche ad organizzare un funerale. Molto male

Insomma, l’intera vicenda Priebke è stata gestita a cazzo di cane dal punto di vista dell’ordine pubblico. Anzi, non sarebbe dovuto neanche diventare un problema di ordine pubblico. Al prefetto sarebbe stato sufficiente rivedere le polemiche legate ai 100 anni di Priebke per organizzare un funerale senza troppi casini. Coll’aiuto della magistratura avrebbe potuto imporre la sua volontà, che sarebbe poi la volontà dello Stato, sui desiderata dell’avvocato di Priebke, che vuole continuarne a sfruttare il cadavere per motivi suoi, dopo averlo sfruttato da vivo. Invece nulla. Il prefetto è rimasto a rimorchio degli eventi fino a prendere tardivamente in mano la questione: e l’ha gestita malissimo.

Adesso ci troviamo con Priebke che non ha avuto un funerale e non ha un luogo dove venire sepolto. Nessuno lo vuole. Ma fare una tomba anonima? Ci toccherà cremarlo o buttarne la salma in mare. Che figura! E tutto questo per un morto.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: