Il grande match

Rocky Balboa vs Toro Scatenato. Sylvester Stallone contro Robert De Niro: due ex pugili che ritornano a sfidarsi dopo trent’anni per decidere chi sia il migliore tra i due. Lo so, lo so, sono il primo ad ammetterlo: la trama di Il grande match è improponibile e improbabile, non regge. Epperò non è malaccio.  Sly e Bob si prendono in giro che è una meraviglia  (non mancano riferimenti alle loro precedenti pellicole) e danno vita ad un buon affiatamento, Alan Arkin nel ruolo del petulante anziano allenatore di Sly è divertente, la sessantenne Kim Basinger è di una bellezza e fascino commoventi. La sceneggiatura è quella che è: certe situazioni sono “telefonate” lontano un miglio, sono stantie. Ad esempio: Sly è il solito bietolone dal cuore d’oro, De Niro scopre di essere padre e prova a creare un rapporto familiare con figlio e nipote ma rischia di mandare tutto a puttane, data la congenita immaturità. Insomma, niente di nuovo sotto il sole. Ma il film non annoia – anche se la seconda parte è un po’ lenta – e alcune battute, politicamente scorrette, sono divertenti.

P.S. Quello che non m’è piaciuto il doppiaggio, in modo particolare la voce di De Niro. Solitamente non mi disturba, questa volta invece si notava un accento napoletano, mentre il personaggio è di origine irlandese.

 

 

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: