Quote rosa

Le quote rosa sono una stronzata. Sono forse discriminate le donne in politica? Ci sono norme scritte e non scritte che ne impediscono l’ingresso in Parlamento? Mica siamo nell’America degli anni ’50, dove ai neri, in modi più o meno leciti, erano precluse diverse posizioni nel settore pubblico e privato. E già l’introduzione dell’accesso facilitato per gli afroamericani mi pareva una forzatura: si combatteva una disuguaglianza con un’altra disuguaglianza. Tutto a discapito del merito: perché il rischio era ridurre spazi ai meritevoli, seppur bianchi, per favorire i neri, anche se non meritevoli. Ora sfido chiunque a paragonare l’Italia del ventunesimo secolo con gli Stati Uniti di 60 anni fa. La quota rosa non sarebbe che l’ennessimo trionfo, questa volta pure legalizzato, dell’immeritocrazia, una delle tante piaghe del nostro Paese

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: