Mad Max: Fury Road

Trent’anni dopo ritorna Mad Max. Nuovi interpreti: Tom Hardy e Charlize “La donna più bella del mondo” Theron. Stesso regista: George Miller. E stessa ambientazione: scenario post-atomico, l’acqua scarseggia e chi la controlla controlla tutto. Un film adrenalico: l’essenza dell’action movie. Max scappa, viene imprigionato, scappa ancora, aiuta un gruppo di donne in fuga, picchia, si fa picchiare, viene letteralmente dissanguato, ma non molla mai. Inseguimenti su due e quattro ruote, esplosioni, acrobazie su veicoli futuristici, un pazzo che suona una chitarra sputante pure fuoco, tronchi umani, femmine bellissime e maschi orrendi (con un non so che del Dune di David Lynch), tumori sulla pelle come se piovesse, deserti e canyon a perdita d’occhio. Questo e molto di più: vecchiette micidiali con i fucili; una rediviva Megan Gale, la storica testimonial della Vodafone, in un ruolo dignitoso di amazzone combattente, anzi valchiria come il nome del suo personaggi; nani e tatuaggi. Certo, è un film di fantascienza e molto di quello che si vede è esagerato. Tuttavia non ci si annoia. Miller dirige il film sul piede dell’acceleratore: va a mille, anche perché la trama è quella che è: un road movie, dove si va da A a B, poi si torna indietro ad A perché B fa schifo. Insomma, due ore di inseguimento, che richiamano Ombre Rosse e l’assalto della diligenza – ma gli originali sono sempre i migliori.

Tag: , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: